LA STORIA DEI DIM SUM

Dim Sum significa letteralmente “toccare il cuore”. Si tratta di piccoli bocconi cotti al vapore, stufati o fritti legati alla tradizione del tè che affondano le loro origini in un passato molto lontano. Se inizialmente erano appannaggio esclusivo degli imperatori della dinastia Han, la loro arte iniziò ad affermarsi grazie ai viaggiatori che percorrevano la via della seta e si fermavano a riposare presso le case da tè, dove consumavano anche piccoli pasti. Oggi, ad Hong Kong e nella provincia di Guangdong, i dim sum sono parte integrante della cucina cinese e rappresentano un vero e proprio rito sociale. Le famiglie, infatti, sono solite consumarli in occasioni speciali come il Capodanno Cinese o durante il pranzo della domenica.

Negli ultimi anni si sono diffusi in tutto il mondo grazie ad una nuova generazione di ristoratori e ai gusti dei consumatori che sono sempre più internazionali.